Loading the content...
Navigation

attualità

riflessione de L'Agenda di mamma Bea su Gesù lo straniero

Gesù, lo straniero. Una riflessione su un tema di grande attualità.

Gesù, lo straniero. Una riflessione su un tema di grande attualità. “Ero straniero e mi avete ospitato” si legge nel Vangelo secondo Matteo. Ma come Gesù, il più importante dei personaggi che sia mai esistito era uno straniero per qualcuno? Proprio lui a cui milioni di persone nel mondo rivolgono le proprie preghiere? Ebbene, ho voluto parlare proprio di lui per aiutarci a riflettere su un tema di grande attualità e che non possiamo più far finta che non ci riguardi perché fa parte del mondo in cui viviamo: l’immigrazione. Non voglio assolutamente salire in cattedra o fare prediche (non sono né una professoressa né un prete) voglio soltanto cercare di dare il mio piccolo contributo per costruire un mondo migliore per i nostri bambini, il mondo in cui tutti viviamo. Prima di cominciare, ci tengo a precisare che sono però anche d’accordo con chi dice che il sistema di politiche sociali non va bene. Il mio pensiero è che siamo tutti uguali e, quindi, nessuno dovrebbe essere privilegiato rispetto ad altri… o, se vogliamo, nessuno dovrebbe essere discriminato.

Read More
cosa ti aspetta a Febbraio su L'Agenda di mamma Bea

Febbraio: quali saranno gli argomenti che affronteremo e le attività che faremo

Febbraio: quali saranno gli argomenti che affronteremo e le attività che faremo. Di cosa parleremo durante il mese di Febbraio? Di seguito di riporto l’elenco completo degli argomenti di cui parleremo e delle attività che svolgeremo insieme durante le prossime settimane. Però, prima, vorrei ricordarti le cose più importanti fatte a Gennaio: ci siamo divertiti a riciclare le vecchie agende 2016 inutilizzate; abbiamo capito quanto sia importante costruire un’intesa perfetta con nostro figlio, fin da quando è piccolo; abbiamo scoperto un’altra strategia per far mangiare le verdure ai bambini

Read More
Gender cos'è secondo L'Agenda di mamma Bea

Gender cos’è? E le famiglie? Cosa ne pensano i genitori?

Gender cos’è? E le famiglie? Cosa ne pensano i genitori? Ognuno di noi, quando diventa madre o padre, porta con sé il proprio bagaglio fatto di esperienze, emozioni e opinioni. Ogni opinione, per definizione, si argomenta e si discute. Solo gli stereotipi e i pregiudizi restano fermi anche di fronte alle argomentazioni, perché evitano la fatica di pensare, di mettere in moto il cervello. Come George Clooney nel film “Tra le nuvole” che all’accusa di essere un razzista risponde: “Sono come mia madre. Mi affido agli stereotipi. Si fa prima”. Ecco, appunto, si fa prima!

Read More

Embrioni abbandonati: donazione e diritto alla vita.

Embrioni abbandonati: cosa sono? Perché questo tema di grande attualità ha sollevato non poche polemiche? Cerchiamo di affrontare questo argomento e capire meglio. Abbiamo già parlato della fecondazione artificiale (post molto gradito dal pubblico di Google + e, ad oggi, il più letto del blog) e delle cellule staminali. Proprio nel corso dell’articolo sulle cellule staminali mi ero ripromessa di riparlare in altra sede degli embrioni abbandonati. Ed eccomi qua…

Read More

Fecondazione artificiale: quando la vita nasce in provetta.

Fecondazione artificiale e procreazione assistita: c’è differenza? Direi proprio di sì, visto che anche la Chiesa considera la prima come moralmente illecita e l’altra no.. Anzi, nel documento della Congregazione per la Dottrina della Fede del 1987 sul rispetto della vita umana nascente e la dignità della procreazione, si dichiarava che non era lecito a un cattolico intraprendere la via della fecondazione artificiale, accettando solo quella della procreazione assistita. Ma perché? E soprattutto, la fecondazione artificiale viene praticata anche in tanti ospedali e cliniche cattolici. Non è una contraddizione? E ancora, questa pratica crea non pochi problemi, sia sul piano legale, giuridico e sanitario che su quello morale. Quindi il problema non è solo della Chiesa ma anche etico. Tutto ciò non tocca affatto o solo in minima parte la procreazione assistita. Perché?

Read More
Back to top